STATUTO DELL'ASSOCIAZIONE SCUOLA MATERNA LELIO ED INNOCENZINA ROSSI

ART.1

E’ costituita l’associazione Scuola materna “Lelio ed Innocenzina Rossi”, di seguito l’associazione.

 

ART.2

L’Associazione non persegue fini di lucro, può chiedere il riconoscimento ed è una organizzazione non lucrativa di utilità sociale.
Realizza, mediante la scuola, corsi di istruzione diretti a fanciulli di età compresa tra i tre e i sei anni.
L’Associazione è regolata dal presente statuto e dalla legge; si conforma ai principi indicati nel presente articolo.
Pronta a sostenere i più bisognosi; essa è aperta a quanti, genitori del nostro tempo, desiderano intraprendere un cammino nei valori cristiani,
a chi, in armonia di fede ae intenti, cerca per i propri figli un’educazione “moralmente forte e sana”.

La famiglia, la sua dignità, il suo esistere quale comunità educante, ha, nel progetto didattico-educativo accettato dalla scuola,
sostegno e tutela per la determinazione di un ambiente attento e sensibile al diritto fondamentale dei fanciulli di vivere l’armonia che viene dall’amore.
Alla luce di questi principi, i bambini vengono stimolati, nell’esperienza di Dio Creatore e Padre di Gesù Cristo, comune fratello, alla percezione della vita come
rapporto di famiglia nella verità, nella giustizia e nella pace.
Guidati, attraverso il gioco, alla scoperta di sè e della propria dimensione, hanno nell’amicizia, la via per incontrare l’altro e la misura del muoversi insieme.
Di rilievo è l’educazione all’ordine, al metodo ed alla precisione, al senso di responsabilità.

La scuola trova la sua origine storica nella memoria del suo Fondatore Padre Odorico Ferelli O.F.M. (ordine frati minori) e si avvale, per quanto possibile, dell’aiuto e
dell’impegno delle Suore della Sacra Famiglia di Spoleto, secondo il loro particolare carisma di servizio alla persona umana, alla famiglia, attraverso la promozione e
la collaborazione di famiglie sempre più consapevoli, competenti, aperte, evangelicamente illuminate e spiritualmente integrate, nel clima e sul modello di Nazareth.

 

ART.3

La scuola è un’associazione costituita da tutti coloro che iscrivono uno o più figli ai corsi annuali o chiedono di farne parte. I suoi compiti non si limitano agli
interventi per l’infanzia, ma concernono l’intera gamma dei problemi educativi, famigliari e scolastici per tutto l’arco evolutivo, dalla fanciullezza all’adolescenza.

 

ART.4
ORGANI DELL’ASSOCIAZIONE

Organi dell’associazione sono: il Presidente, il Consiglio direttivo, l’Assemblea dei genitori, il Direttore e l’Assistente spirituale.

 

ART.5
PRESIDENTE

Il Presidente è scelto dal Consiglio Direttivo, tra i soci o tra personalità esterne all’Associazione di indiscutibili qualità morali e professionali nell’ambito
dell’impegno in favore della scuola e dalla religione cattolica.
Il Presidente è il legale rappresentante dell’Associazione. Presidente il Consiglio Direttivo. In caso di sua assenza o impedimento, è sostituito dal vice-presidente più anziano
nella carica. L’incarico è gratuito, salvo rimborsi spese disposti ed approvati dal Consiglio Direttivo.

 

ART.6
CONSIGLIO DIRETTIVO

Il Consiglio Direttivo si compone di undici membri effettivi.
Di esso fanno parte di diritto il Presidente che ne dirige le riunioni, il Direttore della scuola, l’Assitente spirituale, otto membri, scelti fra i genitori dei fanciulli che
abbiano frequentato o frequentino i corsi, almeno quatto dei quali fra questi ultimi.
Fra igenitori vengono eletti dal consiglio n.2 (due) vice-presidenti e il segretario.
E’ facoltà dell’assemblea eleggere da 2 a 6 (da due a sei) membri supplenti del consiglio.
I menbri elettivi del consiglio durano in carica tre anni e, alla scadenza, possono essere riconfermati.
Essi, tuttavia, debbono essere sostituiti quando vengono a mancare le condizioni di eleggibilità o in caso di cessazione dall’incarico per recesso, dimissioni o altra ragione.

Compiti del Consiglio Direttivo sono:
a) curare i rapporti con le istituzioni religiose e con enti pubblici e privati;
b) approvare schemi di convenzione;
c) curare singole iniziative culturali e/o ricreative;
d) scegliere o confermare il Direttore, a preferenza nell’ambite delle Suore della Congregazione della Sacra Famiglia, in accordo con la Responsabile di essa;
e) determinare l’ammontare delle quote di partecipazione e frequenza, tenendo conto delle condizioni economiche delle famiglie e conseguentemente,
provvedendo anche una diversificazione delle quote.

Le funzioni indicate alla lettera a) e c) possono essere delegate a singoli membri del Consigli Direttivo.
Il Consiglio Direttivo si riunisce in via ordinaria ogni due mesi e comunque non meno di tre volte durante l’anno scolastico. In via straordinario ogni qualvolta necessiti.
Le deliberazione sono valide se alla riunione hanno preso parte almeno i due terzi dei componenti, fra i quali il Presidente ed almeno uno dei vice-presidenti.
La delibere sono adottate a maggioranza dei presenti.
I membri del Consiglio Direttivo non hanno diritto ad alcun compenso per l’attività svolta.

 

ART.7
ASSEMBLEA DEI GENITORI

L’assemblea è composta da tutti gli associati. Tra questi ultimi l’assemblea elegge i membri del Consiglio Direttivo sul numero indicato all’articolo 6.
L’assemblea voto sulle modifiche statuarie a maggioranaza assoluta dei presenti, approva il bilancio predisposto dal Consiglio Direttivo votando a maggioranza
semplice. Si riunisce, di regola, almeno una volta all’inizio dell’anno ed una al suo termine. Per gravi ragioni può votare la sfiducia a singoli componenti
del Consiglio Direttivo, provvedendo alla relativa sostituzione.
L’assemblea deve essere convocata se almeno un quarto degli associati lo richiede in forma scritta. La convocazione viene curata da parte dei membri del
Consiglio Direttivo, in qualunque forma.
Le deliberazioni sono valide se all’assemblea ha preso parte almeno 1/4 degli aventi diritto ad intervenire.

 

ART.8
DIRETTORE

Il Direttore ha il compito di curare l’attività didattica della scuola e la corrente gestione, d’intesa col consiglio direttivo e con esperti scelti da quest’ultimo.
Esso è designato, a preferenza, fra le Suore della Sacra Famiglia e comunque, solo dopo aver sentito la Responsabile di tale Ordine.
Per gravi motivi il Direttore può essere esonerato dall’incarico con delibera del Consiglio Direttivo che, in tal caso, provvede, contestualmente, alla sostituzione.
Il Direttore si avvale della collaborazione di uno o più docenti e ausiliari, scelti d’intesa col Presidente. Al Direttivo ed agli altri docenti, nonchè agli ausiliari compete
una retribuzione o, comunque, un’indennità.

 

ART.8 bis

L’assistente spirituale è scelto dal Consiglio Direttivo su proposta del Direttore e del Presidente, E’ preferibilmente indicato tra gli appartenenti
all’ordine francescano ed, in ogni caso, sentito l’Ordinario di Spoleto.
Compito dell’assistenza spirituale è favorire l’approfondimento della spiriutalità cattolica nell’educazione e nella cura dei fanciulli e delle loro famiglie.

Dove siamo

Scuola Materna Paritaria Lelio e Innocenzina Rossi
Sede Legale
P.zza S.Domenico, 12 06049 Spoleto PG

Sede Operativa
Loc. Cortaccione - 06049 Spoleto PG

Contatti

Telefono 0743/221089
Fax 0743/202361
Cell 3683166853
maternalirossi@alice.it info@scuolamaternaparitarialeirossi.it